Gruppo ME.D.AS.

Cerca
Oggi è

Vai ai contenuti

Esenzione ticket

Normativa sanitaria

ESENZIONE DAL TICKET SANITARIO

Sono molti i cittadini che sono esentati dalla quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket). Le modalità di esenzione sono diverse, sia per specifiche condizioni che per categorie di cittadini.
Chi ne ha diritto:

  • cittadini appartenenti a particolari fasce di reddito e/o età
  • cittadini invalidi ed assimilati
  • cittadini affetti da malattie croniche ed invalidanti (D.M. 329/99 e successivo regolamento di aggiornamento - D.M. 279/01)
  • cittadini affetti da malattie rare (D.M. 279/01)
  • donne in stato di gravidanza
  • cittadini donatori di sangue,
  • cittadini donatori di organo, di tessuti e di midollo osseo
  • cittadini affetti da HIV o sospetti di esserlo
  • cittadini danneggiati a seguito di vaccinazioni obbligatorie o di trasfusione o somministrazione di emoderivati (legge 210/92)
  • cittadini vittime del terrorismo e della criminalità organizzata (legge 407/98)
  • cittadini sottoposti a restrizione della libertà (D.lgs. 230/99)
  • cittadini ex deportati nei campi di sterminio nazista
  • giovani al di sotto dei 18 anni che si avviano all'attività sportiva agonistica
  • prevenzione di alcuni tumori per specifiche categorie di cittadini
  • cittadini esenti per malattie croniche e rare in lista d'attesa per il trapianto


VEDI TABELLA CODICI ESENZIONE





ESENZIONE TICKET PER REDDITO e/o ETA'

I cittadini appartenenti ad una delle sottoelencate categorie godono della ESENZIONE TOTALE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche:

  • cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore a 65 anni appartenenti a nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 36.151,98 euro (nell'anno fiscale precedente)
  • cittadini titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico
  • cittadini titolari di pensioni al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico
  • disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico




NOTE IMPORTANTI:
Ai fini dell'esenzione per motivi di reddito, è necessario prendere in considerazione il reddito complessivo del nucleo familiare (somma dei redditi dei singoli membri del nucleo), riferito all'anno precedente.
Per "
nucleo familiare" deve intendersi quello rilevante a fini fiscali (e non anagrafici), costituito dall' interessato, dal coniuge non legalmente separato e dagli altri familiari a carico.
Per "
familiari a carico" si intendono i familiari non fiscalmente indipendenti, vale a dire i familiari per i quali l'interessato gode di detrazioni fiscali (in quanto titolari di un reddito inferiore a 2.840,51 euro).
Il termine "
disoccupato" è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione.





ESENZIONE TICKET PER INVALIDITA'

I cittadini appartenenti ad una delle sottoelencate categorie godono della ESENZIONE TOTALE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche:

  • invalidi civili al 100 %
  • invalidi civili superiori ai 2/3 (67%)
  • minori di 18 anni con indennità di frequenza o di accompagnamento (legge 289/90)
  • ciechi e sordomuti
  • grandi invalidi per servizio dalla 1^ alla 5^ categoria
  • grandi invalidi per lavoro
  • invalidi di lavoro con riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3 (dal 67 % al 100%)
  • invalidi di guerra titolari di pensione diretta vitalizia dalla 1^ alla 5^ categoria
  • ex deportati nei campi di sterminio nazista (categoria equiparata dalla legge agli invalidi e mutilati di guerra)
  • vittime di atti di terrorismo o di criminalità organizzata


I cittadini appartenenti ad una delle sottoelencate categorie godono della
ESENZIONE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche correlate alla patologia invalidante

  • invalidi per servizio dalla 6^ alla 8^ categoria
  • invalidi per lavoro con una riduzione della capacità lavorativa inferiore ai 2/3
  • coloro che abbiano riportato un infortunio sul lavoro o una malattia professionale
  • invalidi di guerra dalla 6^ alla 8^ categoria


NOTE IMPORTANTI:
Le categorie di invalidi che godono di questo beneficio sono stabilite dal Decreto Ministeriale 1° febbraio 1991, art. 6. Lo stato ed il grado di invalidità devono essere accertate dalla competente Commissione Medica della Azienda Sanitaria Locale di residenza dell'assistito. L'accertamento costituisce condizione necessaria per il rilascio dell'attestato di esenzione.
Per richiedere l'esenzione, è necessario il certificato di accertamento di invalidità rilasciato dalla Asl del proprio territorio. Per gli invalidi per lavoro, per servizio o affetti da malattie professionali, è invece necessario il certificato rilasciato dall'Inail

ESENZIONE TICKET PER MALATTIE CRONICHE

I cittadini riconosciuti affetti da particolari patologie croniche, ai sensi del D.M. 329/99, aggiornato dal D.M. 296/01, godono della ESENZIONE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche correlate alla patologia


MALATTIE CRONICHE




ESENZIONE TICKET PER PATOLOGIE RARE

I cittadini riconosciuti affetti da particolari patologie rare godono della ESENZIONE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche finalizzate all'accertamento delle malattie rare e indagini genetiche sui familiari dell'assistito, eventualmente necessarie per la diagnosi di malattia rara di origine genetica, effettuate presso i presidi della Rete e per tutte le prestazioni appropriate ed efficaci per il trattamento ed il monitoraggio della malattia già accertata e per la prevenzione degli ulteriori aggravamenti.

NOTE IMPORTANTI:
La certificazione deve essere rilasciata dai centri della rete per le malattie rare o da strutture sanitarie pubbliche o accreditate (in quest'ultimo caso, la certificazione deve essere rilasciata in data precedente all'entrata in vigore del D.M. 279/01).

MALATTIE RARE



ESENZIONE TICKET PER GRAVIDANZA

Le donne in stato di gravidanza accertata godono della ESENZIONE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche limitatamente alle prestazioni previste dal D.M. 10-09-1998

GRAVIDANZA



ESENZIONE TICKET PER DONATORI DI SANGUE

I cittadini donatori di sangue godono della ESENZIONE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche limitatamente alle prestazioni connesse all'attività di donazione.

ESENZIONE TICKET PER DONATORI ORGANI, TESSUTI, MIDOLLO

I cittadini donatori di organi, di tessuti o di midollo osseo godono della ESENZIONE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche limitatamente alle prestazioni connesse alle attività di donazione ed alle prestazioni finalizzate al controllo della funzionalità dell'organo residuo.

ESENZIONE TICKET HIV

I cittadini affetti da HIV o sospetti di esserlo godono della ESENZIONE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche limitatamente alle prestazioni correlate alla patologia.

ESENZIONE TICKET PER DANNI DA VACCINAZIONI, TRASFUSIONI, EMODERIVATI

I cittadini danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni o somministrazione di emoderivati ( legge 210/92) godono della ESENZIONE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche limitatamente alle prestazioni correlate alla patologia.

ESENZIONE TICKET VITTIME del TERRORISMO e CRMINALITA'

I cittadini vittime del terrorismo e della criminalità organizzata (legge 407/98) godono della ESENZIONE TOTALE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche.

ESENZIONE TICKET per cittadini soggetti a RESTRIZIONE LIBERTA'

I cittadini sottoposti a restrizione della libertà (D.lgs. 230/99) godono della ESENZIONE TOTALE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche.

ESENZIONE TICKET EX DEPORTATI

I cittadini ex deportati dai campi di sterminio nazisti godono della ESENZIONE TOTALE dalla partecipazione al costo per prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le prestazioni specialistiche.


ESENZIONE TICKET per ATTIVITA' SPORTIVA AGONISTICA

I cittadini al di sotto dei 18 anni che si avviano all'attività sportiva agonistica nelle società dilettantistiche godono della ESENZIONE limitatamente all'accertamento dei requisiti di idoneità.

ESENZIONE TICKET PREVENZIONE TUMORI

Oltre alle prestazioni diagnostiche attivamente offerte dalle Aziende sanitarie locali nell’ambito delle campagne di screening, il Servizio sanitario nazionale garantisce l’esecuzione gratuita degli accertamenti per la diagnosi precoce di alcuni tumori. In particolare, possono essere eseguiti in esenzione dal ticket:

-
mammografia, ogni due anni, a favore delle donne in età compresa tra 45 e 69 anni; qualora l’esame mammografico lo richieda sono eseguite gratuitamente anche le prestazioni di secondo livello;
-
esame citologico cervico-vaginale (PAP Test), ogni tre anni, a favore delle donne in età compresa tra 25 e 65 anni;
-
colonscopia, ogni cinque anni, a favore della popolazione di età superiore a 45 anni.

La prescrizione è effettuata sul ricettario del Ssn e deve riportare il relativo codice di esenzione. L’intervallo di tempo indicato per ciascuna prestazione deve essere rispettato anche se il primo accertamento è stato eseguito privatamente.

ESENZIONE TICKET LISTE D'ATTESA

I cittadini esenti per malattie croniche e rare che devono essere inseriti nelle liste d'attesa per il trapianto godono della ESENZIONE limitatamente alle prestazioni necessarie all'iscrizione nelle liste d'attesa.

Home Page | Info & News | La medicina di gruppo | Chi siamo | Sede | Organizzazione | Orario | Chi trovo oggi | Prescrizioni | Normativa sanitaria | Assistenza sociale | La bacheca | Attualità | Antichità | Links | Visite | Web Master | Amici di Gruppo ME.D.AS. | Mappa del sito

Aggiornato il 24 mar 2019

Torna ai contenuti | Torna al menu