Gruppo ME.D.AS.

Cerca
Oggi è

Vai ai contenuti

Gestione paziente diabetico

LA GESTIONE INTEGRATA DEL PAZIENTE DIABETICO

*************ATTUALMENTE IL PROGETTO PER VOLONTA' DELLA REGIONE SARDEGNA E' SOSPESO******************

Il diabete mellito, specie di tipo 1 - insulinodipendente - nella regione Sardegna ha un'
incidenza superiore rispetto alle altre regioni italiane. Attualmente circa 50.000 sardi sono affetti da diabete mentre si presume che siano almeno 30.000 i casi di diabete non diagnosticati e non trattati.
Il diabete mellito è considerato un modello di malattia cronica.
L'identificazione dei
fattori di rischio, unitamente ai progressi in campo farmacologico e biomedico attualmente consentono una prospettiva di vita, per qualità e quantità, impensabile alcuni decenni orsono.
Il costante incremento della prevalenza della malattia e gli elevati costi della gestione delle complicanze impongono l'adozione di strategie finalizzate alla
riduzione della morbilità e mortalità correlati alle complicanze ed un'attenta razionalizzazione delle risorse. Infatti i grandi studi sia sul diabete tipo 1 che sul diabete tipo 2 (non insulinodipendente) hanno dimostrato che il mantenimento di un adeguato compenso metabolico è in grado di ridurre l'incidenza delle complicanze ed altresì, evidenze scientifiche dimostrano che la gestione integrata delle complicanze del diabete di tipo 2 comporta una riduzione della mortalità e del tasso di gravità ad esse connesse.

PROGETTO:

Il programma ha durata
triennale (rinnovabile) e prevede un tetto di spesa sufficiente per l'arruolamento di circa 10.000 assistiti diabetici di tipo 2 non insulino trattati, anche in assistenza domiciliare.
Il modello è gestito dal Medico di Medicina Generale e dal Medico specialista diabetologo.

Gli
obiettivi a breve e lungo termine sono:

  • miglioramento del profilo glicemico
  • intensificazione del follow-up del paziente secondo linee guida condivise
  • riduzione del rischio delle complicanze
  • aumento del grado di soddisfazione del paziente
  • miglioramento della qualità di vita del paziente
  • controllo e contenimento dei costi per il SSN


PROCEDURA:

Per il buon funzionamento del progetto è essenziale l'
integrazione tra il Medico di Medicina Generale ed i Servizi di Diabetologia.

Ruolo del Medico di Medicina Generale:

  • arruolamento dei pazienti (Allegato Z.3 scheda 1)
  • acquisizione del consenso informato (Allegato Z.3 scheda 1)
  • gestione della patologia secondo le linee guida
  • consegna al paziente della scheda di follow-up (Allegato Z.3 scheda 2)
  • inviare il paziente, quando necessario, a consulenza diabetologica


Ruolo del Diabetologo:

  • prendere visione della scheda di follow-up (Allegato Z.3 scheda 2)
  • compilare il proprio referto con le rilevazioni cliniche
  • restituire la scheda di follow-up al Medico di Medicina Generale, consegnandola al paziente (Allegato Z.3 scheda 2)
  • comunicare al paziente eventuali variazioni degli appuntamenti
  • contattare il Medico di Medicina Generale ogni volta che lo riterrà necessario


ALLEGATO Z.3 Scheda 1

ALLEGATO Z.3 Scheda 2

"Il giovane medico comincia la sua professione prescrivendo venti medicine per ogni malanno, e quello vecchio finisce per prescriverne una sola per venti malanni" - William Osler


Home Page | Info & News | La medicina di gruppo | Chi siamo | Sede | Organizzazione | Orario | Chi trovo oggi | Prescrizioni | Normativa sanitaria | Assistenza sociale | La bacheca | Attualità | Antichità | Links | Visite | Web Master | Amici di Gruppo ME.D.AS. | Mappa del sito

Aggiornato il 24 mar 2019

Torna ai contenuti | Torna al menu